Ultime recensioni

martedì 23 maggio 2017

Blogtour: "The Midnight Sea" di Kat Ross - Estratti

Buongiorno, miei carissimi lettori! ^^
Oggi su Coffee&Books approda il blogtour dedicato a "The Midnight Sea", bellissimo romanzo fantasy, di Kat Ross, edito Dunwich Edizioni. Aspettavo con ansia l'uscita di questo romanzo, conquistata dai pareri positivi e dalla trama assolutamente originale. Devo dire che leggerlo è stata un'esperienza fantastica e non vedo l'ora di avere anche i seguiti tra le mani, perché questa serie è entrata ufficialmente a far parte delle mie preferite. Ringrazio immensamente Tania per avermi coinvolta in questo pblogtour, nonché per la stupenda grafica realizzata, e tutte le blogger che hanno partecipato insieme a me, facendo un lavoro eccezionale con le loro tappe. Vi consiglio di recuperarle, se ve ne siete persa qualcuna. Il tour oggi si conclude e voglio regalarvi alcuni estratti dal romanzo, che spero aumentino ancora di più la vostra curiosità e vi costringano a comprare questo romanzo, che vi assicuro vale la pena leggere. Un infinito grazie anche a Dunwich Edizioni per aver portato in Italia una serie tanto bella, ci voleva proprio. 

The Midnight Sea
di Kat Ross


Serie: Il Quarto Elemento #1
Prezzo cartaceo: 14,90 euro
Prezzo eBook: 3,99 euro
Genere: historical fantasy, fantasy
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 15 Maggio 2017


Sono la luce contro l’oscurità. 
L’acciaio contro la negromanzia dei Druj. 
E usano demoni per cacciare altri demoni… 

Nazafareen vive per la vendetta. È una ragazza dell’isolato clan Four-Legs e tutto ciò che sa dei Water Dog del Re è che legano a sé delle creature malvagie chiamate daeva per proteggere l’impero dai non-morti. Ma quando arrivano degli esploratori per reclutare persone con il dono, afferra al volo l’opportunità di unirsi alle loro file per dare la caccia ai mostri che le hanno ucciso la sorella. Segnata dal dolore, è disposta a pagare ogni prezzo, anche se significa legarsi a un daeva chiamato Darius. Umano solo nell’aspetto, possiede un potere terrificante, controllato da Nazafareen. Ma i bracciali d’oro che li uniscono hanno un indesiderato effetto collaterale. Ciascuno prova le emozioni dell’altro, e l’umana e il daeva cominciano a diventare pericolosamente intimi. Mentre inseguono un nemico mortale lungo l’arida Great Salt Plain fino alla scintillante capitale Persepolae, dissotterrando i segreti del passato di Darius, Nazafareen è costretta a mettere in dubbio la schiavitù dei daeva e la sua stessa lealtà nei confronti dell’impero. Ma con un male antico che si agita al nord e un giovane conquistatore che controlla l’ovest, il destino dell’intera civiltà potrebbe essere in pericolo…

L'autrice

Kat Ross ha lavorato come giornalista delle Nazioni Unite per dieci anni prima di ritirarsi felicemente a fare ciò che le piace di più: inventare cose. È l’autrice del thriller distopico Some Fine Day e della serie Il Quarto Elemento. Adora i miti, i mostri e scenari da apocalisse. Per altre informazioni sui libri di Kat, puoi trovarla alla pagina katrossbooks.com.

ESTRATTI

Sussurrai una preghiera senza parole e cercai a tentoni il coltello, mezzo sepolto nella neve.
<<Druj>>, sibilò mio zio.
Druj.
Non ne avevo mai visto uno, ma avevo sentito parlare di loro quando le braci negli accampamenti si andavano spegnendo. Di come venissero dal nord in un'ondata senza fine, cose non-morte con spade di ferro e ombre il cui tocco significava la fine. Di come alcuni, quelli chiamati spettri, indossassero i corpi degli uomini, facendo diventare i loro occhi neri come i crepacci più profondi...

***

I mostri erano reali e gli adulti avevano fallito nel tentativo di salvarci da essi. Solo i Water Dog potevano farlo. Era il mio segreto - l'unica cosa rimasta a essere davvero mia - e non volevo condividerlo con uno sconosciuto.

***

<<Il mondo è in una battaglia eterna tra il bene e il male>>, mi diceva. <<Ma la guerra più importante si combatte qui.>> Ilyas si toccava il petto. <<Non sono i barbari e neanche i Druj che dobbiamo temere di più, Nazafareen. E' il nemico che abbiamo dentro.>>

***

Avevo una voglia matta di uccidere un demone. Ma avevo anche paura. Non ero contenta che Darius lo sapesse, ma non c'era niente che potessi fare al riguardo. Era impossibile nascondergli le emozioni forti.

***

Vidi me stessa attraverso i suoi occhi e sentii il mio corpo attraverso le sue mani. Tale era la natura del nostro legame.


GIVEAWAY

Regole:
-Mettere la propria email SOLO nel form così che verrete contattati in caso di vincita.
-Essere follower dei blog partecipanti
-Commentare tutte le tappe del blog tour con frasi che abbiano senso dicendoci magari la vostra opinione sugli argomenti.
-Seguire la pagina FB e Twitter della Dunwich
-Condividere l'iniziativa nei vostri social

Il Giveaway inizia il 16 Maggio e finisce il 26 Maggio, il giorno dopo sarà estratto il vincitore e contattato.

Form da compilare

CALENDARIO BLOGTOUR
Ecco qui il calendario con tutte le tappe del blogtour. Vi assicuro che sono ricche di contenuti interessanti, che vi aiuteranno a saperne di più sul romanzo e ad addentrarvi nel mondo magnifico creato dalla Ross.


16/5 Intervista all'autrice - My Crea Bookish Kingdom
17/5 Personaggi principali - Honey, there are never enough books
18/5 Come diventare Water Dog - Wonderful Monster
19/5 Ambientazione - Liber Arcanus
22/5 Mitologia Persiana - Petrichor
23/5 Estratti - Coffee and Books

Il blogtour si conclude qui! Spero questa tappa vi sia piaciuta, gli estratti scelti sono davvero stuzzicanti, non trovate? :P Beh, adesso non vi resta che fare vostro questo romanzo e scoprire anche voi una realtà ricca di sorprese, magica, inquietante ma anche bellissima!
Buona lettura e buon giveaway ;)

A presto!
xoxo

lunedì 22 maggio 2017

Review Party: "Noi siamo tutto" di Nicola Yoon

Buon pomeriggio, miei cari lettori caffeinomani! ^^
Oggi partecipo ad un fantastico Review Party dedicato al romanzo "Noi siamo tutto", di NicolaYoon. Si tratta di uno young adult uscito per Sperling&Kupfer, una storia molto particolare, che mi ha sorpresa per più di un motivo. Presto potremo vederla anche al cinema e non vi nego la mia curiosità, ma intanto ecco la mia opinione sul romanzo della Yoon, a mio avviso un'autentica rivelazione.
Ringrazio Claudia per avermi coinvolta in questo Review Party e per la splendida grafica realizzata, e un grazie anche alle altre blogger partecipanti e a Sperling&Kupfer.

Noi siamo tutto
di Nicola Yoon

Titolo originale: Everything, Everything
Prezzo: 17,90 euro
Pagine: 307
Genere: young adult, contemporary
Editore: Sperling&Kupfer (collana Pandora)
Data di pubblicazione: 16 Maggio 2017


Madeline Whittier è allergica al mondo. Soffre infatti di una patologia tanto rara quanto nota, che non le permette di entrare in contatto con il mondo esterno. Per questo non esce di casa, non l'ha mai fatto in diciassette anni. Mai un respiro d'aria fresca, né un raggio di sole caldo sul viso. Le uniche persone che può frequentare sono sua madre e la sua infermiera, Carla. Finché, un giorno, un camion di una ditta di traslochi si ferma nella sua via. Madeline è alla finestra quando vede... lui. Il nuovo vicino. Alto, magro e vestito di nero dalla testa ai piedi: maglietta nera, jeans neri, scarpe da ginnastica nere e un berretto nero di maglia che gli nasconde completamente i capelli. Il suo nome è Olly. I loro sguardi si incrociano per un secondo. E anche se nella vita è impossibile prevedere sempre tutto, in quel secondo Madeline prevede che si innamorerà di lui. Anzi, ne è sicura. Come è quasi sicura che sarà un disastro. Perché, per la prima volta, quello che ha non le basta più. E per vivere anche solo un giorno perfetto è pronta a rischiare tutto. Tutto.

Mi sono bastate un paio di pagine per capire che avrei amato il romanzo di Nicola Yoon, Noi siamo tutto, così toccante e particolare, esattamente nelle mie corde. L'ho letto praticamente d'un fiato e quando l'ho terminato avrei voluto urlare perché non mi andava bene che finisse tanto presto, passando il testimone alla mia immaginazione. Avrei da dire tante cose su questo romanzo, che mi ha colpito in una maniera inaspettata e si è rivelato uno dei più interessanti che abbia letto negli ultimi tempi e cercherò di fare del mio meglio per farvi capire quanto bello sia, ma credo davvero che dovreste leggerlo per rendervi conto, sul serio, della sua unicità. Una storia intensa e commovente, scritta in modo originale da un'autrice al suo esordio, con un talento eccezionale e una fantasia fuori dal comune. Una fiaba moderna, condita da forti emozioni e colpi di scena che sono certa vi lasceranno a bocca aperta. O, almeno, è questo l'effetto che ha fatto a me.
Madeline ha diciassette anni ed è affetta da SCID, una malattia che le è stata diagnosticata da piccola e non le permette di stare all'aperto. Qualunque cosa potrebbe infettarla e farla star male, se non addirittura morire. Ecco perché la madre, dottoressa, ha preso tutte le precauzioni possibili e la tiene segregata in una casa che è come un castello di vetro, con aria rigorosamente filtrata, piante finte e pareti immacolate. L'unico tocco di colore sono i libri, unico passatempo di Madeline, che trascorre le sue giornate praticamente in solitudine. Il padre e il fratellino sono morti che lei era ancora piccola, non ne ha nemmeno ricordo. Ha soltanto un'infermiera a tenerle compagnia, assunta dalla madre per tenere costantemente sotto controllo i suoi parametri. Le giornate trascorrono tutte uguali e guai a cambiare qualche abitudine, potrebbe essere estremamente pericoloso. Ma quando arrivano dei nuovi vicini, Madeline è troppo curiosa per restarsene in disparte e non farsi coinvolgere, e così inizia a spiarli con parsimonia. Quello che trova più interessante è sicuramente Olly, un ragazzo della sua età, che veste di nero dalla testa ai piedi e porta sempre un berretto in testa. Ciò che la colpisce di lui è la vitalità che esprime, il suo essere sempre in continuo movimento, esattamente l'opposto di lei. Anche Olly la nota, una bella ragazza bruna che lo spia da dietro il vetro di una finestra. Vorrebbe conoscerla, ma la madre di Madeline non lo permette - non permette a nessuno di avvicinarsi alla figlia, specie a ragazzi carini che potrebbero illuderla e spezzarle il cuore - e così iniziano a comunicare a distanza, dalle loro rispettive finestre, per poi passare alle email. Basta poco per entrare in sintonia e diventare amici, hanno gusti diversi ma si divertono a confrontarsi. E quando le cose si fanno più serie e Madeline confessa della sua malattia, Olly non si spaventa e non intende starle lontano, solo ancora più vicino
Ho veramente adorato il rapporto che si instaura tra i due ragazzi e il loro modo di comunicare, di conoscersi. Sono entrambi ragazzi intelligenti, ognuno con le sue passioni e ambizioni, ognuno con il suo modo di vedere e affrontare la vita. Madeline, chiusa nella sua perfetta e salutare bolla, si sente al sicuro e protetta ed è immensamente grata alla madre per tutto ciò che fa per lei. Solo che le manca qualcosa e se ne rende conto quando conosce Olly. Da quel momento in poi inizia a dubitare di ogni cosa, spinta solo dalla voglia di vivere più esperienze possibili e di viverle con Olly. Vuole vedere l'oceano, vuole vedere il mondo intero, vuole semplicemente vivere. E quando ha l'opportunità di evadere e assaporare un po' di quello che le è sempre mancato, comprende di non essere stata nulla prima e di essere tutto ora. E che il suo Olly è tutto. In un susseguirsi di teneri messaggi e piccoli momenti magici, di esperienze totalizzanti e colpi di scena incredibili, il romanzo di Nicola Yoon ci permette di assaporare un'infinità di emozioni, emozioni vere che toccano il cuore
Noi siamo tutto è una storia davvero speciale, dedicata alla vita e all'amore, con dei protagonisti unici che non si può far a meno di amare. Ma unica è anche l'esperienza di lettura che regala la Yoon, che si distingue per originalità (vi basterà sfogliare qualche pagina del libro per capirlo) e poeticità. Il suo stile, fresco e giovanile, corredato da disegnini e grafici accattivanti che mi hanno strappato ben più di un sorriso, ben si adatta ad un romanzo moderno e un po' fiabesco, in cui due adolescenti imparano a conoscere insieme il segreto per assaporare la felicità, fosse anche per un solo attimo. Dolce, spiazzante, romantico, Noi siamo tutto è questo e molto di più. Forse l'unico difetto che riesco a trovargli è nel finale, lasciato un po' in sospeso, che costringe il lettore a porsi domande e fantasticarci su da solo, ma non posso assolutamente negare di aver trovato perfetto tutto il resto. Nicola Yoon ha scritto il romanzo che ho sempre voluto leggere. Una storia d'amore bellissima, ostacolata dalla paura e da drammi del passato, ma salvata dalla vita. Vi consiglio caldamente questo romanzo, saprà farvi vedere le cose in modo diverso e colorarvi il cuore di emozioni e sensazioni nuove.

Voto: 5 tazzine, per un romanzo originale e bello come pochi.


A presto!
xoxo

mercoledì 17 maggio 2017

Recensione: "Tutte le stelle del cielo" di Angela Contini

Buon pomeriggio, miei adorati lettori! ^^
Oggi sono qui per parlarvi di un romanzo veramente bello, una storia intensa e commovente scritta da un'autrice italiana che è tra le mie preferite in assoluto. Tutte le stelle del cielo è il nuovo romanzo di Angela Contini, autrice di Tutta la pioggia del cielo, che vedeva come protagonisti Nath e Victoria. Questa storia è sempre ambientata nel Vermont, nella fittizia cittadina di Pretty Creek, ma segue, stavolta,  le vicende di Kathy e Kyle. Una storia un po' diversa dalla precedente, ma ugualmente unica, che insegna a rialzarsi e a lottare per ciò che può renderci migliori.

Tutte le stelle del cielo
di Angela Contini



Prezzo cartaceo: 5,90 euro
Prezzo eBook: 3,99 euro
Genere: contemporary romance
Pagine: 322
Editore: Newton&Compton (collana First)
Data di pubblicazione: 4 Maggio 2017





La vita di Kyle Hawkins è alla deriva. Quando viene arrestato per guida in stato d'ebbrezza, possesso di stupefacenti e tentata violenza su una ragazza, il padre lo spedisce nel Vermont ad aiutare il nonno, che ha un negozio di fiori. La provincia è l'inferno per Kyle che, senza amici, va nell'unico bar della cittadina a ubriacarsi; ma è proprio lì che lavora Katherine Hutchinson, la vicina di casa del nonno con mille problemi, innamorata di Kyle da sempre. Sarebbe meglio per entrambi stare lontani, ma Kathy è ancora attratta dal ragazzino di quattordici anni a cui ha dato il primo bacio, mentre l'attaccamento di Kyle alla ragazza diventa un modo per scacciare i suoi demoni...

"Non servono cose straordinarie all’amore. Servono cose piccole, servono cose semplici. Quelle di cui nemmeno ti accorgi, ma che riempiono i tuoi giorni della rassicurante certezza che non sei solo. Mai."

Ho atteso con molta ansia il nuovo romanzo di Angela Contini, sin da quando lei ne annunciò l'inizio della stesura. Angela è una delle autrici più promettenti del panorama italiano, capace di mettere cuore e anima nella scrittura e farlo percepire chiaramente. I suoi lavori sono sempre carichi di emozioni ed è per questo che li adoro. Ancora una volta, questa autrice piena di talento, mette in scena il sentimento in una storia di crescita e redenzione, di errori e tormenti, di tenerezza e romanticismo. Ci regala una gamma infinita di emozioni, capaci di stringere il cuore in una morsa e lasciarlo andare solo a lettura conclusa. Un viaggio intenso che vi lascerà scossi e, allo stesso tempo, pieni. Tornare nel Vermont è stato veramente entusiasmante e la cittadina di Pretty Creek è il luogo ideale in cui cercare rifugio, se si ha voglia di staccare un po' la spina. Ho amato il primo libro della serie, Nath e Victoria hanno conquistato una parte del mio cuore e non li scorderò mai, ma anche Kyle e Kathy sono riusciti a farsi amare, lui così tenero e imperfetto, lei così saggia, dolce e sicura di sé. Credo che l'autrice sia riuscita a creare due dei suoi personaggi migliori, molto diversi dai precedenti, più vissuti, più tormentati, sempre molto credibili e mai banali né stereotipati.
Kyle Hawkins non è esattamente un bravo ragazzo. Dopo la morte del fratello Austin, al quale era profondamente legato, qualcosa dentro di lui si spezza e prova a trovare consolazione nell'alcool. Ma tutti i suoi eccessi lo portano a far prendere al padre la decisione di spedirlo per un anno a Pretty Creek, ad aiutare il nonno che ha un negozio di fiori. La sua speranza è che si dia, finalmente, una calmata e rimetta la testa a posto. Ma neanche il paesino in cui è cresciuto riesce ad alleggerirlo del peso che si porta dietro e così finisce per bere ancora. A Pretty Creek, proprio accanto al negozio di fiori del nonno, abita Kathy, la ragazza che chiamava Pelleossa quando aveva quattordici anni e che adesso è diventata a dir poco splendida. Ma anche Kathy ha il suo bel bagaglio di problemi. Ha un figlio di quattro anni e una madre caduta in depressione di cui prendersi cura. Non è più la ragazzina di un tempo, quella che aveva una cotta per Kyle e non ne faceva segreto. Adesso è una donna con delle responsabilità enormi e non le serve che uno come Kyle irrompa nella sua vita e gliela scompigli. Purtroppo, è proprio questo ciò che accade, perché dal momento in cui Kyle rivede Kathy capisce che è la donna giusta per lui, l'unica che può salvarlo. Ma il percorso per sconfiggere i demoni del passato è lungo e faticoso e non basterà credere di avere la situazione sotto controllo per andare avanti. Kyle è convinto di essere la causa della morte di Austin e non si da pace da quel drammatico giorno, pensa di meritarsi l'infelicità, anzi l'abbraccia e ne fa sua compagna fedele.  La sua vita è un incubo continuo, il peso del rimorso intollerabile, e solo Kathy riesce a far diradare un po' di quella nebbia che lo soffoca e fargli intravedere la luce. Lei è convinta di poterlo salvare, di bastargli, di aiutarlo con le sue premure, la sua vicinanza, e il suo amore, che mai si è spento. Ma come si può aiutare un uomo che non vuol essere aiutato? Kyle è troppo a pezzi e prima di riemergere dal pozzo buio e profondo in cui è precipitato, deve toccare il fondo. Solo allora sarà pronto a risalire, a rinascere, a fare pace con se stesso, ad accettare il dolore, a cercare riconquistare la fiducia delle uniche persone che non hanno mai smesso di credere in lui, incoraggiandolo e non abbandonandolo. 
Angela Contini ci immerge in una fredda atmosfera, in cui la neve fa da cornice ideale alla sua romantica e struggente storia d'amore. Ci regala, oltre due punti di vista, flashback del passato dei protagonisti, che ci aiutano a comprenderli fino in fondo, a vivere le loro vicende dall'inizio e scoprire in che modo si sono evolute le cose. Ho molto apprezzato la presenza nella storia di Nath e Victoria, che adesso sono ad un nuovo stadio della loro vita insieme. E non posso proprio non citare il nonno di Kyle, saggio e simpatico, sempre pronto a dare una mano al nipote e a rimetterlo in riga con pazienza e amore. Ma non sono soltanto i personaggi il punto forte di questo romanzo, direi piuttosto che è un insieme di elementi a renderlo vincente e appassionante come pochi. Leggerezza e momenti carichi di pathos e dolore si alternano, fino a portarci ad un grande epilogo, uno dei più dolci e sentiti che mi sia mai capitato di leggere, di quelli che sicuramente meritano di essere definiti indimenticabili. La vita è fatta di gesti semplici, ma anche di gesti straordinari. Sono questi che, talvolta, possono capovolgere tutto. Lo sa bene Kyle, che dovrà fare del suo meglio per farsi perdonare dalla donna che ama, che ha sempre amato. E per perdonare se stesso. Lasciatevi travolgere da questa bellissima storia, in cui amore e dolore si mescolano per regalarvi un'esperienza a dir poco speciale. Lasciate che Angela Contini tocchi il vostro cuore con le sue parole, che sanno sempre essere magiche e memorabili. Il suo stile è fluido, piacevolissimo, poetico. Ve ne innamorerete. Non vedo l'ora, adesso, di leggere il prossimo romanzo che, secondo indiscrezioni dell'autrice, avrà per protagonista Jordan, uno dei personaggi che conoscerete in Tutte le stelle del cielo. Davvero una bella serie questa di Angela Contini, che continua a farci sognare, trepidare e a regalarci gioie.

Voto: 5 tazzine, per una storia emozionante e intensa.

A presto!
xoxo

lunedì 15 maggio 2017

Release Party: "The Midnight Sea" di Kat Ross

Buongiorno miei cari lettori! ^^
Oggi il blog si unisce ad un fantastico Release Party, dedicato al romanzo "The Midnight Sea", di Kat Ross. Si tratta di un fantasy molto originale, pubblicato da Dunwich Edizioni, che non ringrazierò mai abbastanza per aver deciso di portare in Italia questo gioiellino. Ambientazione persiana, creature inquietanti e avventura sono gli ingredienti principali del romanzo di Kat Ross, ma c'è davvero tanto, tantissimo da scoprire ancora! Oggi festeggiamo questa bellissima uscita e mi auguro che possiate incuriosirvi e correre a comprare il romanzo perché ne vale sul serio la pena! 

Sono la luce contro l’oscurità.
L’acciaio contro la negromanzia dei Druj.
E usano demoni per cacciare altri demoni…

The Midnight Sea
di Kat Ross


Serie: Il Quarto Elemento #1
Prezzo eBook: 3,99 euro
Prezzo cartaceo: 14,90 euro
Pagine: 300
Genere: fantasy
LinkAmazon
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 15 Maggio 2017


Nazafareen vive per la vendetta. È una ragazza dell’isolato clan Four-Legs e tutto ciò che sa dei Water Dog del Re è che legano a sé delle creature malvagie chiamate daeva per proteggere l’impero dai non-morti. Ma quando arrivano degli esploratori per reclutare persone con il dono, afferra al volo l’opportunità di unirsi alle loro file per dare la caccia ai mostri che le hanno ucciso la sorella. Segnata dal dolore, è disposta a pagare ogni prezzo, anche se significa legarsi a un daeva chiamato Darius. Umano solo nell’aspetto, possiede un potere terrificante, controllato da Nazafareen. Ma i bracciali d’oro che li uniscono hanno un indesiderato effetto collaterale. Ciascuno prova le emozioni dell’altro, e l’umana e il daeva cominciano a diventare pericolosamente intimi. Mentre inseguono un nemico mortale lungo l’arida Great Salt Plain fino alla scintillante capitale Persepolae, dissotterrando i segreti del passato di Darius, Nazafareen è costretta a mettere in dubbio la schiavitù dei daeva e la sua stessa lealtà nei confronti dell’impero. Ma con un male antico che si agita al nord e un giovane conquistatore che controlla l’ovest, il destino dell’intera civiltà potrebbe essere in pericolo…

L'autrice

Kat Ross ha lavorato come giornalista delle Nazioni Unite per dieci anni prima di ritirarsi felicemente a fare ciò che le piace di più: inventare cose. È l’autrice del thriller distopico Some Fine Day e della serie Il Quarto Elemento. Adora i miti, i mostri e scenari da apocalisse. Per altre informazioni sui libri di Kat, puoi trovarla alla pagina katrossbooks.com.

Dicono del romanzo
«Un fantasy avvincente con un peso morale e una narrazione sostanziosa che lascerà i lettori soddisfatti… La Ross evoca una storia epica con demoni e daeva, famiglia, dolore e il tumulto di un regno in pericolo.» 
Kirkus Reviews 

«Un libro coinvolgente e glorioso, pieno di azione!» 
I Am Kinda Busy Reading 

«In The Midnight Sea, Kat Ross realizza un fantasy appassionante di proporzioni impareggiabili che ha rubato un pezzo del mio cuore. Attenti al vostro.» 
Flylef Reviews 

«Odio davvero l’espressione epico perché, ammettiamolo, è abusata e ha perso il suo vero significato, ma questo libro merita quella parola.» 
Book Reader Chronicles 

«The Midnight Sea ha tutto ciò che mi piace in un fantasy e anche di più. Lo raccomando caldamente a tutti i lettori che amano la magia, eroine che spaccano e una storia travolgente.» 
Cover2Cover Reviews 

«Kat Ross crea un ricco mondo fantasy, pieno di creature nuove e spaventose, molti poteri magici e una trama laboriosamente intricata che vi terrà con il fiato sospeso fino all’ultima pagina.» 
Books Briefs

5 MOTIVI PER LEGGERE "THE MIDNIGHT SEA"
Ed ecco 5 motivi per cui non dovreste lasciarvi sfuggire questo romanzo, ma credetemi, sono molti di più, in realtà!


SEGNALIBRI
Due splendidi segnalibri realizzati dalla bravissima Tania Sarnà, da scaricare e stampare <3


Allora, confessate, siete un po' curiosi di leggere The Midnight Sea? Spero tanto di sì! Dovete leggerlo e fangirlare con me e sperare che il seguito arrivi in tempi brevi, perché questa serie ha qualcosa di veramente magico e non riesco a resisterle!

A presto!
xoxo

giovedì 11 maggio 2017

Recensione: "Insegnami a vedere l'alba" di Josh Sundquist

Buonasera, miei cari lettori caffeinomani! ^^
Oggi vi parlo di un libro che è stato, per me, un'autentica rivelazione. Tenero, toccante, ironico, "Insegnami a vedere l'alba" è un piccolo gioiellino che non dovete proprio lasciarvi sfuggire. Un protagonista speciale come pochi, degli amici strani e divertenti, una ragazza la cui bellezza verrà messa in discussione dai giudizi della gente, tutto questo e molto altro lo troverete in questo romanzo, che sono certa vi toccherà l'animo.

Insegnami a vedere l'alba
di Josh Sundquist


Prezzo: 13,00 euro
Pagine: 264
Genere: young adult, contemporary
Editore: Giunti Editore (collana Waves)
Data di pubblicazione: 26 Aprile 2017



Will, pur essendo cieco dalla nascita, decide di frequentare un liceo pubblico, vincendo i timori della madre iperprotettiva. Inizia così un’esilarante tragicommedia: in mensa si siede sulle gambe di un compagno, una ragazza ha una crisi di nervi convinta che lui la stia fissando… Per riparare, Will si offrirà di aiutarla a scrivere un articolo su una mostra di Van Gogh: impresa difficilissima, perché a Will mancano totalmente il concetto di prospettiva, di colore, e Cecil deve spiegargli ciò che vede evitando qualsiasi metafora visiva. Quando a Will viene offerta la possibilità di affrontare un’operazione sperimentale che potrebbe ridargli la vista il padre, medico, cerca di dissuaderlo perché i casi di successo sono rarissimi e le ricadute psicologiche spesso pesantissime. Ma Will decide di rischiare e le conseguenze, seppur inaspettate e difficili da superare, gli rivoluzioneranno meravigliosamente la vita.

Quando mi è arrivato a casa il libro di Sundquist non avevo idea che si sarebbe rivelata una delle letture più interessanti dell'anno. Non conoscevo il romanzo, non avevo letto nulla a riguardo né mi era familiare il nome dell'autore, ma la trama prometteva davvero bene. Insegnami a vedere l'alba è uno young adult che affronta il tema della diversità in modo davvero speciale. Il protagonista è Will, un ragazzo non vedente alle prese con la sua prima volta in una scuola "normale". Will ha sempre frequentato scuole speciali per non vedenti e questa è per lui una bella novità, oltre che un'autentica sfida. Per lui non è facile rapportarsi con la gente, ha paura di non potersi fidare fino in fondo. In passato, qualcuno si è approfittato della sua cecità e questa cosa lo ha profondamente turbato. Ad ogni modo, è pronto a cominciare la nuova avventura, sperando di non attirare troppo l'attenzione altrui. Quando conosce Nick e gli altri membri della squadra scolastica di quiz, capisce di aver trovato degli amici che potrebbero rivelarsi migliori di quelli avuti in passato. Una combriccola un po' strana, che però lo fa stare bene e divertire. Anche Cecily fa parte della squadra, ma il primo incontro con lei non sarà dei migliori. In classe, la ragazza è convinta che Will la stia fissando e così corre via piangendo. Sentendosi in colpa, Will cercherà di scusarsi, rendendosi conto di quanto sia speciale quella ragazza e quanto gli interessi conoscerla meglio. Ecco perché accetterà di aiutarla a scrivere un articolo su una mostra di Van Gogh, nonostante non abbia alcuna idea di cosa significhi prospettiva e di come siano fatti i dipinti. Per lui sarà un'esperienza del tutto nuova, che gli farà desiderare come non mai di avere la vista e godere della bellezza dell'arte. Ma conoscere Cecily sarà, in realtà, l'esperienza migliore della sua vita. Lei lo fa sorridere, gli mostra il mondo in una maniera decisamente diversa, più esaltante, e riesce a fargli battere il cuore come mai gli era capitato prima. 
Quando la madre di Will gli presenta l'opportunità di sottoporsi ad un intervento sperimentale per riuscire ad avere la vista, il ragazzo si trova di fronte a un bivio. Da un lato non vorrebbe perdere tutto ciò che è stato in grado di ottenere grazie al suo incredibile impegno, quei progressi che è riuscito a fare con le sue sole forze e la cooperazione dei quattro sensi rimanenti. E poi, anche se non vede con gli occhi, ha la capacità di vedere col cuore e di cogliere un tipo di bellezza che forse a molti sfugge. Dall'altro lato, però, sarebbe contento di poter avere la vista, vedere come vedono gli altri, scoprire i colori e tutto ciò che non riesce a immaginare. Vedere l'alba, la stessa che Cecily gli ha descritto con tanta passione... vedere il suo volto, i suoi occhi e scoprire se è bella come immagina che sia. La tentazione è davvero troppo forte, ma c'è in ballo parecchio. Forse tutto. Potrebbe dover rinunciare alla parte migliore di sé, potrebbe cambiare irrimediabilmente, diventare una persona diversa, un altro Will. Riuscirà a trovare il coraggio di rischiare così tanto, di ricominciare da zero, di conoscere il mondo e forse scoprire che non è come se lo aspettava? 
Insegnami a vedere l'alba è una storia intensa e toccante. Affronta temi delicati e lo fa con una sensibilità disarmante, a tratti con sana ironia, dando al lettore l'occasione di vivere più da vicino una disabilità che, normalmente, forse, non ha mai avuto modo di capire davvero. Sono molte le cose che ci vengono spiegate in questo romanzo, Will è un maestro generoso e paziente. 
Comprendiamo il suo modo di carpire il mondo e quanto lo circonda, di vivere ogni esperienza con fiducia e abbandono, anche a rischio di incorrere in delusioni. Ma per quanto lui si sforzi di condurre una vita dignitosa e il più possibile normale, è come se gli mancasse sempre qualcosa. Ecco perché la proposta della madre gli sembra tanto allettante. Ha bisogno di vedere per sentirsi veramente completo. Non che non sia contento di ciò che ha e di ciò che è, ma è un bisogno che va al di là di ogni ragione, qualcosa che può renderlo libero nel modo in cui vuol esserlo, con il pieno controllo e l'assoluta indipendenza. Davvero una bella storia quella che ci racconta l'autore, atleta paralimpico di sci, che conosce meglio di chiunque altro i sentimenti del protagonista Will, i suoi disagi, i suoi desideri e sogni. La sua scrittura, talmente spontanea, fresca, ironica è di grande apporto al romanzo, che si fa leggere senza mai annoiare, risultando sempre piacevole. Ho letteralmente adorato il protagonista, che affronta ogni prova a testa alta, sempre pronto a stemperare i momenti più critici con qualche battuta autoironica. Tenero, innamorato della vita, ragazzo appassionato e sensibile, Will è davvero uno che fa colpo, uno che ti conquista immediatamente. Come lui, ho amato anche Cecily, una ragazza dolce e generosa, che deve fare i conti da tutta la vita con il bullismo. Cecily coglie, grazie a Will, l'occasione di essere vista per ciò che è e non per ciò che appare e questo le scalda il cuore, non ha mai sperimentato una cosa simile. I due si legano in una maniera indissolubile, instaurando prima una splendida amicizia e poi scoprendosi molto più che amici. Vi sorprenderà questa storia, vi farà emozionare e commuovere. Vi regalerà un'esperienza nuova, insegnandovi a vedere col cuore. 

Voto: 4,5 tazzine! Un romanzo veramente speciale, che tutti dovrebbero leggere.

A presto!
xoxo

mercoledì 10 maggio 2017

Recensione: "Apri i tuoi occhi" di Patrisha Mar

Buonasera, miei adorati lettori! ^^
Oggi vi parlo di un altro romanzo che ho finito di leggere da qualche giorno - in realtà, già da un paio di settimane - e che ho letteralmente adorato! Si tratta di "Apri i tuoi occhi", di Patrisha Mar, autrice che stimo profondamente e trovo brava come poche. Adoro il suo stile, adoro lei e tutto ciò che scrive riesce sempre a farmi sognare e sospirare. Spero di poter avere sempre, in futuro, l'opportunità di leggere libri di Patrisha Mar, che con la sua classe e la sua semplicità, è riuscita a conquistare il mio cuore dal primo istante.

Apri i tuoi occhi
di Patrisha Mar


Prezzo: 9,90 euro
Pagine: 288
Genere: contemporary romance
Editore: Newton&Compton
Data di pubblicazione: 27 Aprile 2017



Camden Ward è uno scrittore noto in tutto il mondo. I suoi thriller sono dei bestseller, eppure lui non ama sentirsi al centro dell'attenzione, è schivo e misogino. Anzi, in questo periodo vorrebbe mollare tutto e tutti, andarsene da Los Angeles, allontanarsi da Linda, la donna con cui ha una relazione, e partire per l'Italia. Ed è quello che alla fine decide di fare. Sissi Fiori è una violinista che ha appena finito di registrare i brani per il suo secondo disco. Quando Camden arriva in Italia, al Casale di Lorenza, dove alloggerà, viene quasi investito dalla bicicletta di Sissi. È così che i due si conoscono. L'attrazione tra loro è subito forte, ma gli ostacoli non sono pochi. Andrea, un amico di Sissi che prova per lei ben più che un affetto amichevole, è disposto a tutto pur di mettersi tra loro. E lo stesso Camden pare proprio non riesca a lasciarsi andare. Finché un giorno, richiamato dalla sua agente a Los Angeles, decide di non partire e di fermarsi in Italia...

Sono tante, troppe le cose che vorrei dire riguardo Patrisha Mar e questo suo ultimo romanzo, che si è rivelato speciale ancor più di quanto mi aspettassi. L'autrice ha un dono eccezionale, che le permette di arrivare dritta al cuore del lettore. Sono storie, le sue, che non mi stancherò mai di leggere, storie di una bellezza rara, di una raffinatezza esclusiva, capaci di emozionarmi sempre. Con Apri i tuoi occhi,  Patrisha Mar continua ad ascendere verso quello che io considero l'olimpo delle autrici romance migliori del panorama italiano. E se avete letto qualcuna delle sue opere, non potrete che essere d'accordo con me. Questa autrice ha uno stile talmente unico, romantico, pulito ed elegante, che è sempre un piacere leggerla.
Apri i tuoi occhi è una di quelle storie che ti entra subito dentro. Io mi ci sono affezionata immediatamente, forse anche per via di tutta quell'attesa prima dell'uscita del libro, che l'autrice ha riempito sapientemente con chicche e piccole rivelazioni, capaci di aumentare la curiosità di noi lettrici impazienti. Mi sono bastate poche pagine per capire che mi ero già innamorata del romanzo e dei suoi magnifici protagonisti, sicuramente tra i più belli della Mar. Quattro vite straordinarie che si intrecciano, regalandoci momenti ed emozioni indimenticabili. Il primo dei protagonisti è Ward, autore di thriller, bestseller in tutto il mondo. Ward è un uomo affascinante, che ama il suo mestiere, ma non altrettanto le attenzioni di cui viene ricoperto, nonostante ormai ci sia abituato. Le donne cadono letteralmente suoi piedi, la sua fidanzata è una ninfomane che non vede l'ora di saltargli addosso a tutte le ore del giorno e della notte, e la sua editor lo assilla per via dell'insuccesso del suo ultimo romanzo, Poison. Ecco perché lo costringe a partecipare a più eventi possibili per pubblicizzarlo, provocandogli così enorme frustrazione. Al limite della sopportazione, Ward decide di compiere un gesto istintivo, affittare un casale in Italia, dove potrà ritirarsi qualche mese, in totale solitudine, per cercare di ritrovare la concentrazione e scrivere finalmente qualcosa di decente. Inizia così la sua avventura, senza troppi rimorsi nel lasciare la fidanzata appiccicosa, l'editor che non gli da pace e una madre che ha una relazione con un uomo più giovane.
Lucca sarà la sua rinascita, il luogo dove ritroverà se stesso e l'ispirazione per scrivere il suo prossimo capolavoro. Ma il destino ha in serbo per lui ben più di questo. La sua vicina, Sissi Fiori, è una ragazza solare e travolgente, che scombinerà tutti i suoi programmi e porterà una ventata di aria fresca nella sua vita. Sin dal loro primo incontro sentono entrambi un'attrazione irresistibile, ma Ward è fidanzato e non vuol farsi coinvolgere (né distrarre, dal momento che ha un libro da scrivere), mentre Sissi, nonostante sappia che il suo tempo con lui è limitato perché prima o poi dovrà tornare a Los Angeles, è abituata a vivere appieno, a godere di tutto ciò che la vita le dona. Con Ward nascerà subito una bella intesa, ma Sissi capisce che ciò che sente per lui è qualcosa di più. E, allora, perché negarsi quel sentimento? Perché non essere onesta fino in fondo, con lui e con se stessa, e fargli capire cosa prova... vivere quell'esperienza che desidera così intensamente?
La migliore amica di Sissi, Emma, è un'avvocato di successo e, per arrivare tanto in alto, si è preclusa ai sentimenti, dedicandosi completamente alla carriera. Sembra una donna dal cuore di ghiaccio, sempre attenta a mostrare un aspetto curato e impeccabile, ma in realtà vorrebbe tanto essere come Sissi, libera, spensierata, appassionata della vita. Emma lo nasconde molto bene, ma si capisce che si sente spesso sola e le piacerebbe avere un uomo accanto, innamorarsi ed essere amata. Ecco perché, non appena conosce Ward - che, tra l'altro, è il suo scrittore preferito - decide di provarci spudoratamente, non curandosi dei sentimenti dell'amica. Ultimo personaggio, ma non meno importante, Andrea. Lui ha un piccolo studio di registrazione, quasi sull'orlo del fallimento, creato grazie a Sissi, che lo ha sempre aiutato e incoraggiato a credere nel suo sogno. Andrea è segretamente innamorato di Sissi, con la quale è praticamente cresciuto, ma sa perfettamente di non essere ricambiato e così si limita a soffrire in silenzio, fino a quando, l'arrivo di Ward, non creerà scompiglio, portandolo a fare ciò che non ha mai avuto il coraggio di fare.
Segreti, tensioni e passione si mescolano egregiamente in questo nuovo romanzo della Mar, che supera se stessa e ci regala non una ma due bellissime storie d'amore. Il modo in cui è riuscita a rapportare i suoi personaggi è qualcosa che ho apprezzato tantissimo e tutti, nessuno escluso, sono riusciti a entrarmi nel cuore. Sono così diversi e allo stesso tempo anche così veri, che mi è piaciuto esplorarli, assistere ai loro cambiamenti, e infine affrontare con sincerità i tormenti dei propri cuori. Tra tutti, ho forse amato di più il personaggio di Sissi, una ragazza talmente bella e generosa da portare luce e calore nella vita di chi la circonda. Con i suoi sorrisi, la musica del suo violino e la sua vitalità, è riuscita a far capitolare anche me, che di solito amo i caratteri più tormentati. Sissi, dopo aver perso il padre, ha deciso di godere di tutte le esperienze che la vita ha da offrirle e lo fa sempre con gioia e fiducia incondizionata. Ward resta ammaliato da questa donna, la cui freschezza e spontaneità sono una calamita per lui, che di natura è cupo e scontroso. Possono due caratteri così opposti riuscire a conciliarsi? Altro personaggio che ho amato è, a sorpresa, Andrea. Sinceramente, non mi aspettavo che sarebbe riuscito a scavalcare l'orso-Ward, ma devo ammettere che la Mar ha fatto un lavoro stupendo con lui. Andrea è inconsapevolmente affascinante, bello in maniera un po' rude, talentuoso e ironico. La sua insicurezza è inaspettata in un tipo come lui, ma anche molto tenera. Eppure, ad un certo punto, riesce a sorprenderci, a trasformarsi in un uomo deciso e a tirar fuori un lato così romantico e sdolcinato da farci capitolare senza riserve. La sua storia con Emma, amica da una vita che ha sempre visto come un'inarrivabile regina glaciale, nasce praticamente per caso, ma diventa subito intensa, appassionante e, lasciatemelo dire, vi prenderà in una maniera sconvolgente. Apri i tuoi occhi è un titolo azzeccassimo, un imperativo che si può accostare ad ogni personaggio del romanzo. Hanno tutti bisogno di aprire i loro occhi e i loro cuori, di scrutarsi fino in fondo e comprendere ciò di cui non possono fare a meno. Hanno bisogno di aprire gli occhi per capire che la felicità è a portata di mano e che basta poco per afferrarla e goderne. Con questo romanzo, Patrisha Mar ci fa un grande regalo, invitandoci a essere sempre sinceri con noi stessi e con gli altri, per assaporare la vita e l'amore nel modo più giusto. Ringrazio Patrisha, che ancora una volta è stata capace di scrivere una storia stupenda, come solo lei sa fare, ambientandola nella splendida Lucca, che si rivela ai nostri occhi in tutta la sua bellezza. La Mar è un'autrice che merita tutta la fortuna del mondo, perché penne come lei sono davvero rare e preziose. Vi auguro, se non la conoscete già, di farlo al più presto e innamorarvi di lei e dei suoi romanzi come ho fatto io.

Voto: 5 tazzine di caffè! Un romanzo adorabile, dolce, ironico, semplicemente perfetto!

A presto!
xoxo


giovedì 4 maggio 2017

Recensione: "Quello che i tuoi occhi nascondono" di Serena Nobile

Buon pomeriggio, miei cari lettori caffeinomani! ^^
E' con grande piacere che oggi, finalmente, riesco a parlarvi di uno degli ultimi romanzi letti. Aspettavo di pubblicare la tappa dello speciale, in cui mi sono cimentata con un bel dreamcast (se ve la siete persa, la trovate QUI), e adesso posso condividere con voi tutte le infinite emozioni che Serena Nobile, ovvero Virginia De Winter, ha suscitato in me con questo romanzo. Sapevo che non mi avrebbe deluso, perché lei sarebbe capace di essere perfetta in qualsiasi ambito, ma leggerla nella veste di autrice romance è stata un'autentica sorpresa. Se c'è qualcuno che riesce a suscitare irrefrenabili palpiti del cuore, è proprio Virginia De Winter. So già che questa serie diventerà una vera e propria droga, per me. E mi auguro faccia lo stesso effetto a voi. Anzi, sono sicura che sarà così. Leggete Quello che i tuoi occhi nascondono per rendervene conto! 

Quello che i tuoi occhi nascondono
di Serena Nobile

Serie: I cinque sensi #1
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 332
Genere: romance
Editore: Harper Collins Italia
Data di pubblicazione: 20 Aprile 2017



Bianca ama guardare il mondo attraverso l'obiettivo della sua Reflex, cogliere suggestivi scorci delle vie romane e fuggevoli istanti delle vite altrui. Una sera, mentre sta scattando fotografie sui gradini di un negozio chiuso, si avvicina un ragazzo. Poche parole sussurrate, istanti di fuoco e poi solo la curva seducente e perfetta delle sue spalle impressa sulla pellicola, unico ricordo di quell'incontro. Per Bianca, il desiderio sembra incarnarsi in quella pelle color del latte e in quella bocca dalla bellezza struggente e malinconica, ma quando per caso si incontrano di nuovo, capisce che i loro mondi sono in collisione: lei giudica l'ambiente della televisione cui Federico appartiene superficiale e falso, lui ritiene Bianca solo una ragazza presuntuosa e arrogante. A quel punto, però, la scintilla è scattata e, carezza dopo carezza, Bianca scopre nel corpo di Federico un linguaggio che parla direttamente ai suoi occhi e al suo cuore. Eppure non ha il coraggio di lasciarsi andare, perché mentre lui lascia nella sua vita indelebili tracce di passione, un passato mai sepolto del tutto riemerge con prepotenza: sia lei che le sue migliori amiche hanno la sensazione di essere seguite, osservate da una misteriosa presenza, e strane coincidenze le riportano ai tempi dell'università, alla notte terribile che ha segnato in maniera indelebile il loro futuro. Dimenticare è impossibile, l'assoluzione inaccettabile, la vendetta in agguato.

Virginia De Winter, autrice che amo e stimo profondamente, che mi ha fatta innamorare grazie alla
sua epica e magistrale saga Black Friars e che continua a farmi innamorare di qualsiasi cosa scriva, è tornata. Ha un altro pseudonimo e il genere in cui si cimenta stavolta non ha niente a che vedere con il gotico, il fantasy o il soprannaturale. E' il romance la nuova dimensione della nostra amata Lady V., o meglio, di Serena Nobile, che approda alla Harper Collins per regalarci una serie davvero unica, ardita, peccaminosa, ironica e sofisticata. Abbandonati i bui cimiteri e i gentiluomini in redingote, l'autrice ci apre le porte della magnifica Roma, che non è mai stata così bella come nelle sue descrizioni. Un tentato suicidio è la scena che ci viene presentata all'inizio del romanzo e quattro ragazze ragazze in preda all'ansia e ai sensi di colpa. Un mistero che si dipanerà nel corso del romanzo e che servirà a creare quell'immancabile dose di suspence a cui l'autrice non sa proprio rinunciare (e noi lettrici affezionate, gliene siamo molto grate!). Cambia il registro linguistico, cambiano le atmosfere, ma la scrittura è un'arte in cui Serena Nobile è maestra. Adeguandosi ad un linguaggio molto più moderno e attuale e muovendosi tra luoghi, ambienti e abitudini palesemente più familiari, Serena Nobile compie ancora una volta un lavoro ineccepibile, offrendo ai lettori una nuova e appassionante storia alla quale legarsi.
La protagonista di questo primo libro è Bianca, una ragazza bella e disinvolta che fa la fotografa di professione. Bianca vive attraverso l'obiettivo della sua macchina fotografica. Vede cose che altri non vedono, coglie immagini e dettagli che a molti sfuggono. Ha un notevole successo nel suo lavoro e, nonostante il padre auspicava per lei una carriera diplomatica, Bianca è riuscita a fare della sua più grande passione un lavoro che la appaga e la rende indipendente, senza dover seguire le orme del genitore per affermarsi. Una sera, mentre festeggia il successo di una sua mostra, il suo sguardo si posa su un giovane bellissimo, la cui bellezza prova subito a catturare con la sua fedele macchina fotografica, ma quanto le rimane è un'immagine sfocata della sua spalla dalla pelle candida. Lineamenti perfetti, pelle chiara, muscoli torniti. Quel ragazzo sembra essere una statua greca vivente, un angelo sfuggito al paradiso. Non si aspetta certo di rivederlo, ma il destino ha in serbo per lei ben più di quanto immagini...
La storia viene raccontata in terza persona attraverso i punti di vista dei due protagonisti. L'autrice ci permette di esplorare le sensazioni di entrambi, sin dal loro primo incontro. Scopriamo che, così come il bellissimo ragazzo attira l'attenzione di Bianca, anche lei cattura quella di lui. Federico resta ammaliato, infatti, da quella donna bambina, che un po' gli ricorda immagini in bianco e nero di Brigitte Bardot. Lo colpisce davvero la ragazza con la macchina fotografica al collo, di una bellezza discreta e raffinata, e la sua spensierata ebbrezza. I due, alla fine, si lasciano tentare da un gioco di sguardi e di carezze, da una danza sensuale e da un bacio appassionato, senza neanche conoscersi e senza sapere che il mondo è davvero piccolo e li porterà ad incontrarsi ancora.
Federico è un attore di fiction ed è molto apprezzato dal pubblico femminile. Le donne lo adorano e lui non ha mai disdegnato la loro attenzione e compagnia. Anche se ha iniziato a recitare per pagarsi l'università, è un ragazzo che ama ciò che fa e che vuole migliorarsi continuamente. La sua vita è piena di impegni che la sua agente, detta Maria La Sanguinaria, non gli fa mai mancare. Sarà proprio lei a ingaggiare Bianca per fare delle foto artistiche all'attore, ma la ragazza non ama il mondo patinato della televisione e non appena scopre il mestiere del misterioso angelo biondo col quale ha scambiato indimenticabili baci focosi, si ritrae dietro i suoi pregiudizi, suscitando l'astio di Federico. Ma nuove occasioni permetteranno ai due di conoscersi meglio, di mettere da parte insicurezze e dubbi e di lasciarsi travolgere da quell'irresistibile attrazione che li ha condannati il giorno del loro primo incontro. Gelosia, differenza d'età e fantasmi del passato saranno immancabili ostacoli da superare, in questa storia romantica e sensuale che vi farà sicuramente perdere il senno.
L'autrice sa perfettamente come incantare il lettore, come tenerlo avvinto nella sua tela magica, fatta di situazioni irresistibili, di personaggi a tutto tondo, di descrizioni perfette e accurate. Una storia sexy e travolgente quella che ci racconta Serena Nobile, elegante e poetica, in cui passione e mistero si mescolano, regalandoci una lettura indimenticabile. Trascinati per ogni via e angolo di Roma, la città ci appare senza segreti eppur sempre misteriosa, eterea e allo stesso tempo vitale. L'autrice ci fa innamorare di Roma, così come dei suoi protagonisti e ognuno di loro sa come emozionare il lettore. Non mancano di profondità, di intelligenza e di spirito. Si presentano a noi con tutti i loro pregi e difetti, svelandoci poco alla volta l'intero mondo che portano dentro, un mondo fatto di sogni, di ideali, di ambizioni. Ho apprezzato molto anche i personaggi secondari, in primis le amiche di Bianca, che saranno protagoniste dei prossimi libri della serie. Le trovo tutte molto interessanti e per quel poco che l'autrice ha potuto svelarci riguardo le loro vite, sono certa che ne hanno di cose da raccontare! Ho adorato il loro rapporto. E' come se fossero una sola mente e una sola persona, per quanto sono unite. Fanno vite molto diverse, in varie parti del mondo. Hanno tutte raggiunto le vette più alte del successo nel loro lavoro, ma fanno del loro meglio per mantenersi sempre in contatto, per non perdersi mai. Anche perché c'è un terribile segreto che le unisce più di ogni altra cosa. Sono proprio curiosa di leggere il prossimo romanzo e scoprire dove l'autrice ci condurrà e quante altre ore di sonno mi toglierà :P E come se tutto questo non bastasse, non posso dimenticare di segnalarvi la quantità indescrivibile di magnifiche citazioni presenti nel romanzo. Giuro che varrebbe quasi la pena leggere il romanzo solo per quelle! Insomma, non un semplice romanzo d'amore quello che ci propone Serena Nobile, bensì un connubio di elementi affascinanti, che sapranno tenervi incollati alle pagine. Quello che i tuoi occhi nascondono è una storia di peccato e passione, di tormento e mistero, ma è anche una storia ironica ed seducente, una lettura perfetta per chi ha voglia di evadere e regalarsi momenti piacevoli e rilassanti, in compagnia di un'autrice impareggiabile. Consiglio di tenere accanto a voi un ventaglio o qualcosa del genere, perché vi assicuro che alcune scene faranno notevolmente aumentare la temperatura :P Detto questo, buona lettura a tutte! Resto in attesa dei vostri commenti :)

Voto: 4,5 tazzine. Un romanzo che si legge d'un fiato, in cui non mancano momenti di tensione, di leggerezza e altri decisamente hot! Da non perdere!

A presto!
xoxo

venerdì 28 aprile 2017

Blogtour: "Quello che i tuoi occhi nascondono" - Dreamcast

Buongiorno, miei adorati lettori! ^^
Eccoci ad una nuova tappa del fantastico blogtour dedicato a "Quello che i tuoi occhi nascondono", di Serena Nobile, alias Virginia De Winter. La nostra meravigliosa autrice torna nelle librerie con il primo libro di una serie romance davvero intrigante, in cui eros, romanticismo e mistero si mescolano in un connubio perfetto. Se avete voglia di leggere qualcosa che risvegli tutti i vostri sensi e vi faccia vivere un'esperienza indimenticabile, questo è il romanzo che fa per voi. Io l'ho amato moltissimo e non vedo l'ora di parlarvene presto. Intanto, oggi, vi mostro i volti dei protagonisti, in questa tappa dedicata al Dreamcast. Oltre Bianca e Federico, ho inserito alcuni personaggi secondari, tralasciando le amiche di Bianca cui saranno dedicati i prossimi libri della serie (avremo modo di parlarne approfonditamente più avanti:P). Siete curiosi? Aspetto i vostri commenti e anche il vostro personale dreamcast, se vi va ;) Ringrazio davvero tanto la cara Martina per avermi coinvolta in questo bellissimo blogtour e tutte le fantastiche ragazze che vi partecipano e che amano la De Winter quanto me! Un grazie immenso anche alla casa editrice per il supporto e la collaborazione.

Quello che i tuoi occhi nascondono
di Serena Nobile


Serie: I cinque sensi #1
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 332
Genere: romance, mistero
Editore: Harper Collins Italia
Data di pubblicazione: 20 Aprile 2017


Bianca ama guardare il mondo attraverso l'obiettivo della sua Reflex, cogliere suggestivi scorci delle vie romane e fuggevoli istanti delle vite altrui. Una sera, mentre sta scattando fotografie sui gradini di un negozio chiuso, si avvicina un ragazzo. Poche parole sussurrate, istanti di fuoco e poi solo la curva seducente e perfetta delle sue spalle impressa sulla pellicola, unico ricordo di quell'incontro. Per Bianca, il desiderio sembra incarnarsi in quella pelle color del latte e in quella bocca dalla bellezza struggente e malinconica, ma quando per caso si incontrano di nuovo, capisce che i loro mondi sono in collisione: lei giudica l'ambiente della televisione cui Federico appartiene superficiale e falso, lui ritiene Bianca solo una ragazza presuntuosa e arrogante. A quel punto, però, la scintilla è scattata e, carezza dopo carezza, Bianca scopre nel corpo di Federico un linguaggio che parla direttamente ai suoi occhi e al suo cuore. Eppure non ha il coraggio di lasciarsi andare, perché mentre lui lascia nella sua vita indelebili tracce di passione, un passato mai sepolto del tutto riemerge con prepotenza: sia lei che le sue migliori amiche hanno la sensazione di essere seguite, osservate da una misteriosa presenza, e strane coincidenze le riportano ai tempi dell'università, alla notte terribile che ha segnato in maniera indelebile il loro futuro. Dimenticare è impossibile, l'assoluzione inaccettabile, la vendetta in agguato.

L'autrice

Autrice della saga di Black Friars e di altri romanzi fantasy che pubblica con lo pseudonimo Virginia de Winter, inventa storie da quando era bambina e da oltre dieci anni scrive fanfiction romantiche e avventurose che firma con il nickname Savannah. Originaria del sud, vive e lavora a Roma e nel tempo libero ama dedicarsi alle sue molte passioni, dall'architettura alla lirica al vintage.

DREAMCAST

Bianca
Bianca ha trentatré anni, fa la fotografa ed è bella come Shakira, secondo una delle sue amiche. Federico, sin dal primo momento in cui la vede, resta ammaliato dalla sua bellezza, che un po' gli ricorda vecchie immagini di Brigitte Bardot. Ogni volta che la guarda vede una donna bambina <<rubata alla dolce vita di un film degli anni Sessanta>>, e la cosa lo intriga moltissimo. Bianca non ha il classico fisico da modella, gambe lunghe e seno prosperoso, ma è tutta curve, si trucca poco e riesce ad essere sempre e comunque sexy e irresistibile. 

<<Seduta su quel gradino, con la spallina del top che le ricadeva sul braccio, mostrando la curva di un seno piccolo e rotondo libero dalla costrizione del reggiseno, con quei capelli biondi e disordinati sulle spalle e sulla schiena, per qualche motivo gli aveva portato alla mente immagini in bianco e nero di Brigitte Bardot e della Costa Azzurra>>



Federico
Federico fa l'attore di fiction e ha la <<faccia da angelo e gli occhi da avanzo di galera>>. Somiglia ad Alex Pettyfer, è alto un metro e ottantotto e ha venticinque anni. Ha un fisico perfetto, braccia toniche, spalle larghe. I capelli sono dorati e gli occhi <<nocciola, screziati di verde intorno all'iride e orlati da ciglia troppo lunghe per appartenere a un uomo>>. Già da piccolo era talmente bello che le ragazze gli davano il tormento. Bianca è completamente rapita dal fascino di Federico, che è <<insieme potenza e grazia; la sua mascolinità aveva quella punta ambigua che le accendeva il sangue senza che potesse fare nulla per evitarlo>>. Paragonandolo ad un vecchio attore cinematografico, Bianca pensa che <<Robert Redford, negli anni Settanta, avrebbe avuto il medesimo aspetto>>.

<<A destra, vicino a un gruppo di grandi cuscini posati sul pavimento, c'era un ragazzo dalla carnagione chiara e il viso cesellato sul quale ricadevano ciocche di capelli dorati. Aveva il profilo di una statura antica, onde morbide intorno agli zigomi alti, labbra dalla linea piena>>.



Lorena
Addetta stampa e alle pubbliche relazioni, cara amica di Bianca. Ha i capelli ramati in un taglio all'ultima moda con frangia, è alta e cura con attenzione il suo aspetto.

(Bryce Dallas Howard)


Maria la Sanguinaria
Marianna Laurenti, <<un metro e novanta di seno e fianchi prorompenti, lunghissimi capelli rossi e occhi neri d'aquila>>, è la manager di Federico. Viene definita La Sanguinaria, per i suoi modi non proprio cordiali ed è descritta come <<una montagna di donna>> e una <<valchiria>> dai capelli color "Milva".

 (Famke Janssen)


Grace
Grace Mornier Robillard, anche detta Grace Kelly, è la sorella di Bianca, una donna perfetta in tutto e per tutto, l'orgoglio di papà, che come lui si è dedicata alla carriera diplomatica. Elegante e raffinata, veste sempre con stile, profuma di Yves Saint Laurent ed è la copia della defunta Principessa di Monaco. Bionda e delicata, Grace è il tipico splendore che fa restare gli uomini imbambolati a fissarla.

(Rosamunde Pike)


 CALENDARIO BLOGTOUR
Ed ecco le tappe da seguire per partecipare a questo meraviglioso blogtour. Se avete voglia di saperne ancora di più sul romanzo, non perdetene nessuna!

24 Aprile - BookTag (Hook a Book)
26 Aprile - Accompagnamento musicale (L'Antro di Aredhel)
28 Aprile - Dreamcast (Coffee&Books)
1 Maggio - Picnic a Roma (Please Another Book)
3 Maggio - DNA di una storia (My Crea Bookish Kingdom)
5 Maggio - Che personaggio sei? (Il sospiro del muflone)
8 Maggio - Attraverso l'obiettivo (La Bella e il Cavaliere)
10 Maggio - Read and Color (Liber Arcanus)
12 Maggio - Bianca's List (Il castello tra le nuvole)

Allora, non li trovate intriganti, oltre che belli, i protagonisti di Quello che i tuoi occhi nascondono? A me sono piaciuti moltissimo e non vedo l'ora di parlarvene in maniera più approfondita nella mia recensione. 
A presto! E continuate a seguire il blogtour ;)
xoxo